TRIPPA ALLA ROMANA ( Roma) - Burta romana

1 kg trippa di bovino
prosciutto grasso e magro qualche listarella
sale, qb
lardo, un trito qb
1/2 Cipolla
1 spicchio d'aglio
1 costa sedano
salsa di pomodoro 2 cucchiai colmi
1 carota
parmigiano grattato, qb
sugo di umido di manzo o sugo senza carne
foglioline di menta romana, qb
pepe, qb

La trippa alla romana si può fare in due modi; uno più costoso, è quello veramente tradizionale, l’altro più economico è quello generalmente adottato in famiglia ed è ugualmente buono e raccomandabile. In sostanza i due metodi differiscono soltanto in questo; nel primo si insaporisce la trippa in un buon sugo d’umido di manzo mentre nel secondo ci si “accontenta” di insaporirla in sugo di pomodoro. Le operazioni fondamentali rimangono comunque sempre le stesse.
Per sei persone si prende un chilogrammo di trippa, si netta bene, si risciacqua abbondantemente, poi si taglia la trippa in pezzi piuttosto grandi e si mette a cuocere in una pentola con acqua fredda mezza cipolla, un po’ di sedano e una carota gialla. Si schiuma con attenzione la pentola e si lascia bollire la trippa a fuoco moderato fino a cottura, questo richiederà circa cinque ore.
Quando la trippa è cotta si taglia a listarelle larghe circa un dito e si insaporisce. Se avete del buon sugo d’umido (di carne) denso non avrete che da passare la trippa in una casseruola per farla sobbollire per circa mezz’ora. Altrimenti farete così; mettete in una casseruola un po’ di cipolla finemente tagliata, qualche listarella di prosciutto grasso e magro e un trito di lardo, prezzemolo e una puntina d’aglio. Quando la cipolla sarà imbiondita aggiungete un paio di cucchiaiate colme di salsa di pomodoro in confezione, lasciate cuocere un po’ il pomodoro, condite con sale pepe e poi bagnate con acqua sufficiente. Quando il pomodoro sarà cotto e la salsa piuttosto ristretta mettete giù la trippa tagliata come si è detto sopra e lasciate bollire lentissimamente a fuoco basso per una mezz’ora, per darle il tempo di insaporirsi. Verificare se sta bene di sale e portatela in tavola ben calda servendo insieme del parmigiano grattato nel quale avrete messo delle foglioline tagliuzzate di menta romana. L’accompagnamento di parmigiano e menta è Obbligatorio e costituisce la caratteristica peculiare di questa nota preparazione della cucina romana.



Burta
Prosciutto ( sunca) taiat felii
untura
1/2 ceapa
1 catel de usturoi
1 coasta de telina
2 linguri cu virf de suc de rosii
1 morcove
1 mina de parmezan ras
sos de carne sau sos fara carne ( ramas sau facut special)
frunze de menta
piper
sare

se fierbe burta impreuna cu telina, ceapa si morcovele, se ia spuma si la sfirsit se scurge separat se pune intr.-o cratita prosciutto taiat marunt cu untura ( merge si ulei ... evident .. asta e reteta traditionala insa), usturoiul si citeva fire de patrunjel intregi . Cind ceapa e usor aurie se adauga sucul de rosii , sare, piper si putina apa. Se fierbe pina scade si se ingroasa . Acum se adauga burta si sosul de carne . Se serveste in farfurie cu parmezan ras amestecat cu frunze de menta tocate marunt... parmezanul si menta sunt obligatorii !!

4 commenti:

mariana ha detto...

inteleg ca e un fel de tocanita?cred cai buna !e de facut!

Cristina ha detto...

Este o mincare cu sos in care elemnetul principal e burta ( fiarta bine inainte ). Exista si la noi variante de mincare de /cu burta : tuzlama.

Daca iti place sa maninci burta e buna.

mariana ha detto...

esti o draguta!da !o voi pune pe lista de asteptare!placut impresionata de veleitatile tale culinare!poate imi scrii un e-mail cu ma multe despre tine!nu sint o cititoare a ta obisnuita!poate,poate imi vei scrie!

mariana ha detto...

da,si o saptamina reusita si tot ce-i mai bun pt.tine!Cu drag.........

Ultimi commenti