Il cremeschnitte di mia nonna - Cremsnit reteta bunicii mele

Vorrei partecipare a questa bellissima e dolcissima raccolta proposta da Mara - Pan di Panna con il dolce che per me rappresenta il dolce in assoluto di mia nonna. Mia nonna materna, quella che mi ha cresciuta e accudita da quando sono nata fino quando ho iniziato la scuola ma che mi ha amata come una figlia e nei suoi ultimi anni raccontava a tutti di avere 4 figli ( solo 3 erano i suoi veri figli : la mia mamma, la sua sorella e un fratello la quarta ero io :-) ) ... I più bei ricordi della mia vita sono legati in un modo o l'altro di mia nonna ... la mia infanzia, la sua casa che anche oggi è l'unica casa che mi appare nei sogni.. mi ricordo tutto anche se la casa non c'è più


La mia nonna nasceva nel 1915 in un piccolo paesino vicino a Bucarest (Romania) in una famiglia mista serbo - bulgara ... è stata battezzata Floarea ( in italiano Fiore ) .. Nata prima della grande Unione di 1 dicembre 1918, ha vissuto tutte due le guerre prima come neonata e bimba e la seconda come giovane madre a sua volta. Forse la sua vita è stata ricca di eventi come il libro di storia ma più di tutto è stata piena di amore che ha regalato a tutti noi.

Adesso lei non c'è piu' ma nel mio cuore vivrà per sempre .

picola ( anni '20 )


con me nel 1973 (a Bucarest)
nel estate del 2002 ( USA)

Questo dolce per la tradizione della nostra famiglia si preparava solo per Capodanno ... mi ricordo la mia nonna che stendeva la pasta filo sottilissima perché secondo lei " sotto la sfoglia si deve leggere il giornale " ... Ma si può preparare anche con la pasta filo che si compra già pronta. o come ho fato io che sono pigra stendendo la pasta con la macchina per la pasta ( come si fa per le lasagne, fino al ultimo numero o penultimo e ancora allargando un po' con le dita ogni pezzo di pasta, non avere paura anche se lo mettete a pezzi nella teglia va bene lo stesso, e aiutatevi con poca farina perché la sfoglia non si appiccica ).

ingredienti per una teglia 25 cm* 36 cm :
1 pacco di pasta filo *
burro fuso o olio per spennellare le sfoglie ( io ho usato questa volta olio di semi)

crema :
1,5 l di latte
9 cucchiai (scarsi) di farina o fecola/maizena
12 cucchiai (pieni) zucchero
vaniglia
9 uova piccole ( o 7 grandi )

zucchero a velo

- si prepara la crema a fuoco basissimo con il late, zucchero, farina/fecola/maizena amalgamando sempre fino quando sul cucchiaio rimane un velo . Aggiungiamo la vaniglia e lasciamo a raffreddarsi. Quando la crema e tiepida versiamo dentro le uova sbattute come per una frittata e amalgamiamo per benne ( la crema non deve essere troppo calda per non far cuocere le uova ) . O si puo' preparare una crema pasticera con questyi ingredienti o secondo la vostra ricetta.
- si spennella di burro o olio la teglia e si spolvera con farina
- si stende un strato di 6 sfoglie spennellate di burro ( una sfoglia, burro o olio altra sfoglia .. e cosi via ).. il strato di sfoglie non serve essere solo sul fondo della teglia ma anche sui bordi
- versiamo dentro la crema e ripieghiamo la sfoglia dai bordi della teglia sopra la crema (come nella foto)


- copriamo con le altre 4 sfoglie sempre imburrate / oleate tra di loro e con un coltello molto affilato proviamo a tagliare queste sfoglie (solo quelle superiore) a quadrati ... se non riuscite potete crestatela con la forbici marcando delle lignee .. se non crestate o tagliate le sfoglie prima di infornare sarà molto difficile farlo dopo quando la sfoglia risulta molto secca
- Infornate a fuoco medio- basso fino quando risulta bel dorata .

Spolverate di zucchero a velo solo quando è raffreddato per bene ... Meglio tagliate e servite il giorno dopo. Si mantiene in una stanza fresca.











qui tagliata solo un paio di ore dopo e la crema è ancora un po' troppo morbida:





* per l'impasto:

400 g farina OO
280 ml acqua tiepida

impastate e lasciate a riposare sotto una pentola calda e coperta da un telo grosso, una tovaglia per minimo 30' .
dividere l'impasto in 10 pezzi ( uno per ogni sfoglia grande )



Il cremeschnitte tagliata il giorno dopo :



in romana :

ingrediente pt o tava cu dimensiunile 25 cm * 36 cm :

10 foi de placinta ( pasta filo)

ulei sau unt topit ca sa ungem foile

crema :

1,5 l lapte
9 linguri rase de faina ( amidon )
12 linguri zahar ( cu virf)
vanilie
9 oua mai mici sau 7 oua mari

zahar pudra ( care in pozele mele lipseste caci nu aveam )

- ungem tava cu unt sau ulei si o presaram cu faina
- asezam 6 dintre cele 10 foi de placinta, acoperind fundul si peretii tavii. Fiecare foaie trebuie unsa cu unt topit sau ulei inainte de a aseza urmatoarea
- varsam crema si marginile foilor le asezam peste crema ca in fotografie.
- asezam restul foilor deasupra, unse intre ele
- crestam (cu un cutit subtire, ascutit si cu virf dc aveti) doar stratul superior de foi
- punem la cuptor la foc mediu pina cind rezulta aurie ( ca in poza)
- lasam sa se raceasca bine si abia cind e rece pudram cu zahar
- este indicat sa o taiati si serviti in ziua urmatoare, dupa o noapte in care o pastrati intr-o camera racoroasa ( camara ).

aici felia de cremsnit taiata a 2 a zi :



25 commenti:

Nicoleta ha detto...

Asta da cremsnit! Super!

Mona ha detto...

Cristinel, vai mie ,ce ai facut tu acolo !!...o super prajiturica...vreau si eu, macar o bucatica...cred ca F este in extaz..are suficient timp s-o savureze in liniste...si pe ea, dar mai ales pe autoarea ei :-))...hahaha
pupici

Codruta-Gabriela ha detto...

prajitura copilariei mele, prajitura bunici mele in perioada sarbatorilor de iarna.

Cristina ha detto...

Nico ai dreptate este o bunatate

Cristina ha detto...

Mona maninca omul meu de ieri numai cremsnit este in al 9 lea cer deja s-a dus juma' de tava .. nu mai fac insa pina la Revelion ca sa pot pastra traditia :-))

Cristina ha detto...

Gabi asa e .. numai maia il facea si mereu de Anul Nou. Este insa atit de usor de facut...

Ginette ha detto...

S-a notat, este grozava reteta. Cu greu mai gasesti un cremsnit ca pe vremuri. Am sa o fac cu siguranta, multumesc !!! Te pup !!

Cristina ha detto...

Ginette ma bucur ca iti place. Eu azi discutind cu mai multe prietene am aflat ca ele folosesc amidon in loc de faina si iese mai delicata o sa fac si eu asa data viitoare.
Pupice

Anonimo ha detto...

Cris, in sfarsit ai facut cremsnitul dupa reteta bunicii tale!As vrea sa-l fac si eu de sarbatori mai ales ca umplutura este crema preferata a lui G!Arata super!
Adry

Cristina ha detto...

Adry o sa va placa cu siguranta . Sa faci crema care va place voua , fetele spuneau ca o pregatesc cu maizena si este mai delicata, as ao voi face si eu data viitoare .
pupice

Anonimo ha detto...

Pai reteta mea de crema e cu ouale puse la inceput si e mult mai densa! O sa fac reteta ta inlocuind caso mai faina ci amidon!

Cristina ha detto...

pai poti sa faci si crema cu oua de la inceput am scris acolo in reteta ca poti sa faci si pasticera dc vrei. E tot una oricum la copt ea se incheaga. Si cit mai sta pina a doua zi se intepesnte de tot:-). Mama acasa folosea numai zeamil care cred eu a era amidon insa matusi-mea a zis ca maia facea crema cu faina, eu nu imi amintesc si nici nu mai am pe cine intreba asa ca iau de bun ce spune ea ca era mai mare si isi aminteste mai bine. Insa data viitoare o fac si eu cu maizena.

Melianda ha detto...

Pfii Cristina ce apa in gura mi-a lasat cremsnitul tau
cu siguranta il voi face ca arata tare tare apetisant!

Mara ha detto...

ciao cristina...... grazie grazie grazie....... le foto rendono ancora più bella la tua partecipazione alla mia raccolta.
ti abbraccio
Mara

Anonimo ha detto...

Non e` giusto....,MOR de pofta!!!
Vreau si euuuuu....:)
Danieluta

Cristina ha detto...

Meli spor la treaba este atit de usor de facut si poti jongla cu crema folosind reteta ta preferata.
pupici

Cristina ha detto...

Grazie Mara
Baci baci

Cristina ha detto...

Danielutzu SI che è giusto :-)) dai non morire qui vai a prepararlo .
pupici

kris ha detto...

Deci de incercat....o s-o fac si eu poate chiar ...dupa traditie :-)
Superbe pozele alb-negru, si eu am amintiri frumoase cu bunicii :-)

marcella candido cianchetti ha detto...

che bei ricordi famigliari, è possibile che io abbia mangiato qualcosa di simile in bulgaria o a praga? buona giornata

Cristina ha detto...

Si di sicuro ma cìè anche un altra ricetta con due pasta sfoglia cotte ogniuna sul retro della teglia, mettere la prima sfoglia già cotta in una teglia , versare la crema pasticera amalgamata con della panna montata o anche senza e coprire con l'altra sfoglia cotta.. lasciare cosi 12-24 ore e servire.. la sfoglia si ammorbidisce dopo tante ore e si puo' tagliare il cremeshnitte .

brii ha detto...

crii...mi hai commossa.
ricordi splendidi, ricordi gioiosi, ricordi dolorosi..
le cremschnitte di tua nonna..mi riportano indietro, quando ero piccola e andavo trovare la zia maria a zagreb.
mi ricordo ancora il sapore.
grazie per aver condiviso questa ricetta con noi..
prima o poi troverò il coraggio farla...
non perchè non credo di essere capace...perchè mi viene il magone pensarci..
come è passato il tempo....
un fortissimo abbraccio
bacius

angela ha detto...

pe mine m-a incantat foarte mult acest cremeshit!asa ca in curand am sa-l probez si eu!un gand bun pt bunica ta!

Cristina ha detto...

Angi mersi mult .. sper sa va placa reteta asta.. crema pasticera o poti face cum iti place tie nu e musai sa urmezi reteta scrisa aici ...

Anonimo ha detto...

e exceptionala prajitura!mii de multumiri pentru reteta. am facut-o si a iesit super bine si "squisita"

Ultimi commenti