Lingua in umido con olive - Limba cu masline


gif2

ingredienti:

2 lingue di maiale ( o una lingua di vitello )
1 cucchiaio di cipolla tritata finemente o di porro
2-3 cucchiai olive nere
olio
concentrato di pomodoro o passata di pomodoro o pomodori pelati
sale
pepe
alloro


- facciamo lessare la lingua ( lavata ) in acqua salata, spellatela quando è ancora calda e tagliatela a fettine.
- in uno tegame largo facciamo imbiondire la cipolla o il porro nel olio, aggiungiamo i pomodori, la lingua, la foglia di alloro, le olive e l'acqua di cottura della lingua quanto basta per coprire le fette di lingua e per cuocerla.
- lasciamo bollire a fuoco basso fino quando la salsa non si sarà addensata e la lingua si potrà bucare facilmente con la forchetta
- aggiungiamo sale e pepe



Romania Pictures, Images and Photos
ingrediente:

2 bucati limba de porc sau una de vitel
1 lingura de ceapa tocata marunt de tot sau si mai bine de praz
2-3 linguri de masline negre
ulei
bulion sau rosii in bulion sau suc de rosii
sare
piper
foi de dafin


-fierbem bine limba (spalata ) , o curatam de pielita cit este inca fierbinte si o taiem felii
- punem intr-o cratita sau tigaie larga, in putin ulei ceapa sau prazul pina devin aurii, adaugam, rosiile, limba, maslinele, foaia de dafin si apa in care a fiert limba cit este nevoie pentru ca sa acoperim totul
- lasam sa fiarba la foc mic pina cind sosul se ingroasa si cu dintii de la furculita putem intepa limba cu usurinta
- adaugam sare si piper

12 commenti:

Claudia ha detto...

O mamma! la lingua di maiale mi ci mancava proprio! ma è buona?

Cristina ha detto...

Claudia è buonisima soltanto piu' piccina di quella di vitello quindi se la vuoi preparare con la maionese o con la salsa è meglio usare quella di vitello che è piu' scenografica nel piatto di portata , invece in umido questa o quella non c'è una grossa differenza. Per non dire che è anche molto piu' ecconomica questa (intorno a 2-3 euro per 2 lingue di maiale).

ღ Sara ღ ha detto...

complimentissimi per il piatto! un bacione e buona giornata!!

Cristina ha detto...

Un bacio anche a te Sara

Claudia ha detto...

Io nemmeno quella di vitella mi son mai mangiata pensa te.. però m'incuriosisce molto questa qui di maiale..... .-)

Cannelle ha detto...

In Calabria la lingua di maiale si fa in gelatina (tipo Simmenthal!!!)sarei curiosa di assaggiarla in umido come la fai tu;-)
Ciao Cristina,
A presto
Cannelle

Rossa di Sera ha detto...

Pensa, adoro la lingua, ma la lesso semplicemente o la faccio marinare con varie erbe! Invece la tua è una bellissima variante!
Un abbraccio!

Cristina ha detto...

Cannelle deve essere buonissima anche in gelatina. In Romania la lingua di maiale è uno dei ingredienti della TOBA (e la ricetta-sorella/cugina del italiana Coppa di testa.
La morte della lingua in umido con olive è il purè di patate ed è un piatto piu' primaverile quasi estivo e molto amato dai bambini perchè la carne è molto magra. Fammi sapere se la provi ( le olive devono essere nere ).

Cristina ha detto...

Giulia ( Rossa ) marinata con le erbe? mai provato ma deve essere buonissima e anche molto piu' elegante:-) Questa è invece molto piu' casalinga,con il sapore della mia infanzia, come la preparava anche la mia mamma. Un'altra ricetta di mia mamma era la lingua con la maionese ( un antipasto)secondo me questa deve essere anche nella cucina russa.Un abbraccio

Agave ha detto...

Purtroppo la lingua è una delle poche cose che non mangio, sarà perchè da piccola ho aperto il frigo di mia nonna e ne ho trovata una gigante di vitello e mi sono impressionata. Mia nonna la faceva con le patate o all'insalata. Comunque se ci ripenserò, proverò la tua ricetta perchè il condimento sembra buonissimo.
Evelin

marinella ha detto...

Ciao Cristina, ho appena scoperto il tuo blog molto interessante, io sono italiana, ma mia nonna era Rumena sposata con un Italiano e mia mamma è ancora nata in Romania ma è venuta in Italia che aveva 3 anni. Io cucino molto internazionale, ma faccio diverse ricette di mia nonna e vederle nel tuo blog mi è piaciuto molto, anche perché ogni tanto ho dei dubbi. La lingua la faccio anch'io tutti gli anni a natale ci piace da impazzire, ma ci aggiungo delle fette di limone con la buccia a fine cottura proprio prima di spegnere il fuoco, e la mangiamo a temperatura ambiente. Uno spettacolo. Tornerò sicuramente a trovarti. A proposito tu fai la torta rumena a strati con le noci? si fa a Natale, sono tanti strati sottili con in mezzo noci tritate e panna.
Ciao a presto.

Cristina ha detto...

Ciao Marinella
Grazie per il commento. Sonno stata sul tuo blog per leggere le ricette di tua nonna, buonissime. Domani ti scriverò un commento sul tuo blog. Adesso che penso c'è anche la ricetta con le fette di limone nella salsa di questa lingua con olive mi hai messo una pulce nel'orecchio , devo cercare il libro di cucina di mia madre per rileggere se lei aggiungeva il limone o no.
a domani

Ultimi commenti