Ciambella con il lokum (Turkish delight) - Chec cu rahat





9ingredienti :
unita di misura un bicchiere di 250 ml con questo misuriamo tutti gli ingredienti
2 uova
2 bicchieri di farina OO
1 bustina lievito per dolci
1/2 bicchiere latte
1/2 bicchiere olio (ho usato l'olio di mais)
1 bicchiere zucchero
frulliamo le uova con lo zucchero, aggiungiamo il latte e l'olio e per ultimo la farina già ammalgamata con il lievito.
nel impasto aggiungiamo il lokum (turkish delight - vedi foto 3) a cubetti e amalgamiamo con un cucchiaio
versiamo l'impasto nella teglia da ciambella imburrata e spolverata di farina e inforniamo nel forno già caldo a temperatura media ( 180°C) fino quando e pronto, facciamo l prova stecchino.
una volta raffredato spolveriamo di zucchero a velo.



in romana :


luam ca unitate de amsura un pahar cu o capacitate de 250 ml sau o cana gradata
ingrediente:
2 oua
2 pahare de faina OO
1 pahar de zahar
1/2 pahar de lapte
1/2 pahar de ulei
1 plic de praf de copt
rahat taiat cuburi
amestecam cu mixerul ouale cu zaharul, apoi adaugam laptele si uleiul si la sfirsit de tot faina amestecata deja cu praful de copt
adaugam rahatul taiat cuburi si amestecam cu lingura
varsam aluatul in tava (cea cu gaura in mijloc ) sau in 2 forme de chec mai mici, deja unse cu unt si presarate cu faina si coacem in cuptorul deja cald la temperatura medie ( 180°C) pina cind e gata ( facem proba cu scobitoarea care tb sa iasa uscata din chec)

nota: reteta inspirata de checul economic al Laurei Sava

13 commenti:

ilcucchiaiodoro ha detto...

Sai che queste turkish delight non le avevo mai viste? Comunque ricetta molto particolare,sarebbe da assaggiare.

Cristina ha detto...

Secondo me è buonissimo e mi piace magiarlo anche da solo, come le caramelle. Nei negozi turchi si trova anche con le noci, mandorle, pistacchio nella gelatina.

marsettina ha detto...

particolare per l'impiego dell'ingrediente turco ma dove possiamo acquistarlo??

Mary ha detto...

ha un bel aspetto leggero e soffice è di sicuro molto buono!

Federica ha detto...

L'aspetto è delizioso... me ne prenderei una fetta!!

Claudia ha detto...

Mmmmm pare buona!!!non conosco quell'ingrediente turco.. ma son tipo canditi???baci baci

izn ha detto...

ciao, il tuo blog è molto bello :-) lo linko subito al mio, che parla di cucina biologica.
una mia amica rumena, tornata oggi dal suo paese mi ha appena portato un bellissimo formaggio fresco, che si chiama brīnză de vaca se ho capito bene. e anche una bella tazza di panna acida. Hai qualche ricetta da suggerirmi per caso? grazie mille :-)

mikkey ha detto...

Mmmm che buona ciambella!

may26 ha detto...

(^_^) ciao Cristina,mmm che bontà soffice e goloso bravissima (^_^) un abbraccio e buona settimana baci ♥

Cristina ha detto...

ciao a tutti .. non so che dire perche io qui in Italia l'ho trovato soltanto nei negozi romeni, nopn sono mai stat in un negozio arabo e turchi non ho mai visto . Io l'ho portato da Bucarest, ed è un lokum prodottop in Romania (abbiamo tanti piatti comuni con la cucina turca e greca quindi è piu' facile trovare là).

Cristina ha detto...

@ izn io il formaggio fresco ( brinza de vaci ) lo mangerei cosi con pane e pomodori (+ sale e olio) :-) o anche con una insalata verde o insalata di cetrioli o inslata mista. Senon ti piace ( ma non credo perchè è buono ) lo puoi usare per preparare il ripieno di una focaccia o delle brioche/cornetti aggiungendo zucchero, uovo, uvetta al formaggio sbricciolato.
La panna acida si puo' aggiungere col cucchiaio nella minestra ( quella di polpettine vedi ricetta sul blog) o nel impasto di cozonac ( c'è una ricetta con la panna acida).
Puoi sbricciolare il formaggio ( schaicciandoli con la forcheta, aggiungere panna acida e ammalgamare e mangi tutto con la polenta (se ti piace.. a me da morire ).

kris ha detto...

a mai ramas o felie?

Cristina ha detto...

hai fuga Kris ca pun deoparte pentru tine o bucatica :-))

Ultimi commenti