Ashure ( o Il pudding di Noè ) - Ashure/Aşure ( sau budinca lui Noe)

foto : http://www.doorstoculturaldialogue.com/tr_fol_asure.aspx

Ricetta turca presa dal libro : " La bastarda di Istanbul" di Elif Shafak (Ed. Rizzoli)
Si chiama anche Il pudding di Noè perche come racconta( zia Banu ): dopo che Noè ha construito l'arca e ha imbarcato tutti gli animali " per giorni e giorni continuarono a navigare, e c'era acqua ovunque. Presto il cibo cominciò a scarseggiare, e non ce n'era piu' a sufficienza per mettere insieme un pasto. Allora Noè ordino:" Portate ogni cosa che avete!". E cosi feccero, animali e umani , insetti e uccelli, gente di fede diversa, portarono ciò che era rimasto loro. Cucinarono tutti gli ingredienti insieme, e cosi' prepararono un gran calderone di Ashure."


"La nonna aveva messo a mollo gli ingredienti il giorno prima, e adesso si apprestava a cucinarli. Apri un armadietto e tirrò fuori una grossa pentola. Bisognava sempre tenere in casa un pentolone adatto per l'ashure.


Ingredienti :
1/2 tazza di ceci
1 tazza di grano integro in chicchi
1 tazza di riso
1 tazza e 1/2 di zucchero
1/2 tazza di nociole tostate
1/2 tazza di pistacchi
1/2 tazza di pinoli
1 cucchiaino di vaniglia
1/3 tazza di uvetta
1/3 tazza di fichi secchi
1/3 tazza di albicocche secche
1/2 tazza di scorze d'arancia
2 cucchiaini di acqua di rose

Decorazione:
2 cucchiaini di cannella
1/2 tazza di mandorle sbiancate e affettate
1/2 tazza di semi di melagrana

Preparazione:
La maggior parte degli ingredienti va messa a bagno il giorno precedente, come segue:
Lavare accuratamente ceci, grano, riso e poi lasciarli a mollo tutta la nottein ciotole separate. Immergere fichi, albicocche e scorze d'arancia in acqua calda per meszz'ora, poi scolare tenendo da parte l'acqua di ammollo, tagliare il tutto in pezzi, mescolare con l'uvetta e tenere da parte.

Cottura:
Coprire i ceci con cira quattro litri di acqua fredda. Portare a ebollizione e cuocere a fuoco medio per circa un'ora. Intanto portare a ebollizione 75 cl. d'acqua e cuocere riso e grano a fuoco basso per un'ora continuando a mescolare, fino quando la miscela eè morbida. *
Aggiungere l'acqua di ammollo della frutta secca, lo zucchero, le nocciole spezzate, i pistacchi e i pinoli nella pentola, e far bollire il tutto a fuoco medio mescolando continuo, per 30 minuti o piu'. La miscela deve addensarsi leggermente fino alla consistenza di una zuppa spessa. Aggiungere la vaniglia, l'uvetta, i fichi, le albicocche e le scorze d'arancia, e cuocere per altri 20 minuti continuando a mescolare. Spegnere il fuoco e aggiungere l'acqua di rose. Lasciar raffreddare l'ashure a temperatura ambiente per un'ora o piu'. Spolverare con la cannella e guarnire con fettine di mandorle e semi di melagrana.

* Secondo me quando sono tutte cotte ( grano, riso e ceci e l'acqua di cottura ) gli dobbiamo mescolare prima di aggiungere frutta secca , zucchero ecc.. Solo che nel libro non lo dice ...




in romana:


reteta din cartea "Bastarda Istanbulului" de Elif Shafak

Se mai numeste si Budinca lui Noe pt ca asa cum povesteste matusa Banu ( unul dintre personaje) : dupa ce Noe a construit arca si a imbarcat toate animalele" timp de zile si ziel a continuat sa navigheze, si era apa peste tot. Curind hrana a inceput sa fie tot mai putina, si nu era deloc indeajuns pentru o masa. Atunci Noe a ordonat " Aduceti tot ce aveti!" Si asa au facut animalelesi oamenii, insectele si pasarile, oameni de credinte diverse, au adus toata mincarea care le ramasese lor. Au gatit totul impreuna, si asa au pregatit o oala mare de Ashure."

"Bunica a pus in apa toate ingredientele cu o zi inainte, si acum se grabbea sa le gateasca. Deschise un dulapior si scoase o oala mare. Trebuia mereu sa ai in casa o oala potrivita pt ashure.
Ingrediente:
1/2 ceasca de naut
1 ceasca de griu
1 ceasca de orez
1 ceasca si 1/2 de zahar
1/2 casca de alune uscate
1/2 ceasca de fistic
1/2 ceasca de seminte de pin
1 lingurita de vanilie
1/3 ceasca de stafide
1/3 ceasca de smochine uscate
1/3 ceasca caise uscate /dezhidratate
1/2 ceasca de coaja de portocale
2 lingurite apa de trandafiri

Pentru decor:
2 lingurite de scortisoara
1/2 ceasca de migdale curatate si taiate felii
1/2 ceasca de boabe de rodie

Pregatirea :Cea mai mare parte dintre ingrediente este pusa la inmuiat cu o zi inainte, asa cum urmeaza: Spalati bine nautul, griul, orezul si apoi lasati sa se umfle toata noaptea in castroane separate. Inmuiati smochinele, caisele si cojile de in apa calda timp de o jumatate de ora, apoi scurgeti tinind separat apa in care le-ati inmuiat, taiati totul in bucati, amestecati cu stafidele si tineti deoparte.

Coacerea:
Acoperiti nautul cu circa patru litri de apa rece. Fierbeti la foc mediu pentru circa o ora. Intre timp fierbeti 75 cl. de apa si coaceti orezul si griul la foc mic circa o ora amestecind mereu, pina cind compozitia devine moale. *Adaugati apa in care au stat la umflat fructele uscate, zaharul, alunele tocate, fisticul si semintele de pin in oala , lasati sa fiarba la foc mediu amestecind mereu pentru circa 30 minute sau mai mult. Amestecul trebuie sa se ingroase putin pina la consistenta unei supe groase. Adaugati vanilia, stafidele, smochinele, caisele si cojile de portocala si fierbeti alte circa 20 minute. Stingeti focul si adaugati apa de trandafiri. Lasati sa se raceasca la temperatura camerei pentru o ora sau mai mult. Presarati cu scortisoara si decorati cu felii de migdale si boabe de rodie

* in carte nu spune dar e logic ca peste nautul fiert se adauga orezul si griul fiert si restul ingredientelor

6 commenti:

Imma ha detto...

Ho avuto la fortuna di assaggiare questa dolce pereparato da una mia amica turca ed e' veramente gustoso! GRazie di aver proposto la ricetta!

Cristina ha detto...

Ciao Imma
Grazie a te per che adesso piu' che mai penso di prepararlo.

Irina ha detto...

Interesanta reteta. De fiecare data cand citesc o noua reteta, prima idee care imi trece prin cap este cat de mult iti place sa gatesti !

Cristina ha detto...

Irina asa e .. imi place cred ca mi-am cam gresit cariera dar dehh macar acum incerc sa dreg busuiocul :-) .
Insa acum e cald, nu chiar atit de cald cum va fii in august dar indeajuns ca sa nu gatesc mai deloc, sa traiasca microundele si salatele.Drept urmare "m-am focusat" pe citit si am avut o mega surpriza sa gasesc pentru prima oara intr-un roman o reteta, chiar foarte interesanta deci nu puteam pierde ocazia sa nu o notez ( cartea era de la biblio). Daca nu ai citit cartea eu ti-o recomand caci chiar dc dupa primele pagini finalul il banuiesti mai mult sau mai putin, cartea este scrisa foarte frumos.

ps
pe mine reteta asta m-a dus cu mintea la coliva noastra imbunatatita :-)) Oricum vreau sa o pregatesc si eu dar poate mai la iarna caci e cam lung procedeul in plus are rodii care sunt foarte potrivite pt Anul Nou ( dupa obiceiul locului).

Bucataria-Paradis ha detto...

foarte interesanta.Si eu vreau sa o prestez,numai sa se mai raceasca putintel afara.Mersi Cristina.

Cristina ha detto...

Paradis ..asa e. Putin mai racoare ca sa putems ta linga oale :-)
Si eu sunt tare curioasa nu prea imi pot imagina nautul in varianta dulce.
Pupici!

Ultimi commenti