Tarator - zuppa bulgara di yogurt / supa bulgareasca de iaurt


 la zuppa Tarator servita con i cubetti di ghiaccio...

  il piato di zuppa senza ghiaccio ...
e tutte due senza  gherigli di noce e con aneto secco ( ma è meglio con l'aneto fresco).


Questa zuppa buonissima nei giorni troppo caldi di estate l'ho assaggiato per la prima volta preparata da una donna bulgara.



yogurt e acqua *
cetrioli
aglio
sale
aneto ( va bene anche il prezzemolo)
gherigli di noci (opzionale)
olio


* se lo yogurt e tipo quello greco o bulgaro molto consistente allora aggiungete anche l'acqua quanto basta per ottenere un yogurt liquido, se invece lo yogurt e "da bere" non aggiungete l'acqua o aggiungete solo poco secondo i vostri gusti


Per ogni piatto/ porzione contate 1-2 mestoli di yogurt ( già preparato con o senza acqua) e 3-4 cucchiai pieni di cetrioli a cubetti.
Lavati, sbucciate i cetrioli e tagliateli a cubetti. Aggiungete sale e lasciateli a perdere un po' della loro acqua per 10 minuti in un setaccio.
Lavate e tritate l'aneto ( e/o prezzemolo).
Anche i gherigli di noce devono essere tagliati piccolini.
Aggiungete in una pentola lo yogurt ( con o senza acqua ), i cubetti di cetrioli, sale, l'aglio (secondo me solo schiacciato e lasciato intero, cosi lo potete riprendere e non servirlo nei piatti o se vi piace molto schiacciate l'aglio prima di aggiungerlo allo yogurt). una parte del aneto e mescolate.
Lasciate tutto nel frigo per un paio di ore e servite aggiungendo il resto di aneto, i gherigli di noce e un goccio di olio a crudo .


Se volete nelle giornate molto calde d'estate potete aggiungere cubetti di ghiaccio o yogurt ghiacciato a cubetti nel piatto. Cosi, la zuppa si mantiene fredda fino al ultimo cucchiaio. A me piace con cubetti di ghaiccio e senza noci ... semplice semplice ...

 Questa ricetta ci porta in Bulgaria
  dal 26 maggio-15 giugno 2014  con L'Abbecedario culinario europeo
ospiti da Paola


e vi lascio anche un video molto bello e chiaro con il modo di preparare questa buonissima zuppa fredda

                          





in romana:
in poze supa Tarator fara miez de nuca si cu marar uscat caci nu aveam proaspat ...

Aceasta supa atit de buna in zilele fierbinti de vara am gustat-o pentru prima oara acum foarte multi ani pregatita de o doamna din Bulgaria.

ingrediente:
iaurt si apa *
castraveti
marar ( se poate si/sau patrunjel )
sare
miez de nuca (optional)
ulei

* daca iaurtul este mai consistent atunci trebuie sa adaugati apa rece ( in proportie de 4 masuri de iaurt si 1 masura de apa ) daca in schimb iaurtul este mai lichid " de baut" atunci nu mai trebuie sa adaugati apa sau adaugati putina in functie de preferintele voastre

Pentru o farfurie / portie socotiti circa 1-2 polonice de iaurt ( amestecat u apa in cazul in care e nevoie) si 2-3 linguri pline de cuburi de castravete.
Spalati, curatati de coaja castravetii si ii taiati in cubulete mici, lasati cu sare intr-o sita sa se scurga o parte din apa pe care o contin , circa 10 minute.
Spalati si tocati mararul ( patrunjelul) . Si miezul de nuca trebuie taiat marunt.
Intr-o oala turnati iaurtul ( si apa dupa caz) amestecati bine si adaugati castravetii, sare, usturoiul dupa cum va place doar strivit ca sa il puteti recupera din oala sau tocat /strivit , o parte din marar si amestecati. Lasati totul la rece (in frigider) pentru citeva ore. Serviti rece adaugind restul de marar, miezul de nuca si un strop de ulei.

Daca vreti puteti sa adaugati in farfurii cuburi de ghiata sau cuburi din iaurt congelat in felul asta supa se va pastra rece pina la sfirsit, pina la ultima lingura .Mie imi place asa insotita de cuburi de ghiata, fara nuci ... simpla simpla ....

3 commenti:

michela ha detto...

Molto interessante e fresco questo piatto.
Brava.

Cristina ha detto...

Michela grazie . Purtoppo sono sprovvista di foto. Volevo prepararla e ho scritto la ricetta ma avevo finito i cetrioli.. la prossima volta aggiungo una foto. E' una zuppa fredda buonissima e con i cubetti dentro è ancora piu' attraente per grandi e piccini:-)

Paola ha detto...

che bel piatto!
Sai che non sapevo nulla della particolarità dello yogurt bulgaro prima di ospitare la mia tappa??
Bello scoprire nuove cose e nuovi ingredienti :-)
Grazie del tuo contributo e a presto!

Ultimi commenti